Un nuovo soggetto di governo del Salento. E’ giunta l’ora.

21 giugno 2012, @ 9:56AM

La discussione di queste ore in seno al Governo sull’ abolizione, la riduzione o l’accorpamento delle Province con popolazione inferiore al milione di abitanti, coinvolge direttamente i territori di Brindisi, Lecce e Taranto.
Il momento è propizio per mettere a frutto il nostro progetto, la proposta riformista che da anni il Movimento Regione Salento porta all’attenzione della politica e dell’opinione pubblica. Il Salento ha bisogno di un organismo amministrativo capace di garantire risparmio dei costi, contenimento della spesa pubblica e valorizzazione delle risorse locali.
E allora, ancora una volta, un appello ai tre Presidenti Florido, Ferrarese e Gabellone:Abbiate coraggio; sì, il coraggio di cambiare la Storia per il bene dei cittadini. Una scelta di purezza politica. Il momento è arrivato, se non ora quando?
Oggi con un nuovo soggetto amministrativo, autonomo e dotato di poteri effettivi, di risorse finanziarie e di potestà legislativa finalmente si potrebbero creare le condizioni di sviluppo per la nostra terra, quelle che finora sono state così maledettamente difficili da ottenere.

Un nuovo strumento di governo regionale, unitario sul modello della Regione autonoma comprendente i territori di Lecce, Brindisi e Taranto in linea con il passaggio storico, epocale che stiamo vivendo. Sarebbe un primo passo, lucido e significativo, per dimostrare la bontà della nostra azione, senza propaganda politica, ma con concrete finalità di successo amministrativo. Questo è ciò che serve al nostro territorio che non ha bisogno di accorpamenti di enti inutili come le Province, ulteriori carrozzoni incapaci di determinare crescita economica e benessere diffuso. Non è il numero o la dimensione delle Province che segnerà il nostro destino.

21/06/2012
di Paolo Pagliaro
Presidente
Movimento Regione Salento

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento