Risposta alle dichiarazioni del Segretario Regionale Giovani Democratici Vincenzo Toma.

7 maggio 2011, @ 11:09AM

TAGLIARE I PONTI? NOI LI STIAMO COSTRUENDO!

A questo punto è nostro dovere essere chiari e occorre esprimersi con un linguaggio più diretto. Il movimento per la Regione Salento è nato per ricercare strategie, strumenti e iniziative politiche e culturali per affrancare la nostra terra da anni e decenni di isolamento. Nessuna volontà di tagliare i ponti come ”simpaticamente” dichiarano i giovani democratici, ma l’esatto contrario. L’idea della Regione Salento va nella direzione di un dialogo maggiore con il resto del territorio italiano che serve a dotare il Salento di maggiore autorevolezza e maggiore potere contrattuale, soprattutto per noi giovani.
Spiace che qualcuno riproponga, dopo mesi di chiarimenti e di plastiche dimostrazioni, il ritornello stonato del secessionismo e del separatismo.
Ricercare una maggiore coesione sociale attraverso una maggiore efficienza burocratica ed efficacia amministrativa. Tutt’altro che tagliare i ponti. Il Movimento Regione Salento nasce per costruire invece un grande ponte in grado di collegare finalmente il Salento all’Italia, e ricordando alla Regione Puglia che l’Italia non finisce a Bari. Confrontiamoci nel merito delle questioni, ma in questa fase sarebbe dannoso tentare di screditare tanti audaci salentini e difensori di questa terra, accusandoli di essere ciò che non sono.

07/05/2011
di Cristian Sturdà
Coordinatore Movimento Giovanile Regione Salento

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento