Pagliaro su Radio Padania: “battaglia per Reteotto come fu per Radio Nice”.

1 aprile 2011, @ 2:42PM

Come editore radiotelevisivo e come Presidente del Movimento Regione Salento, sono indignato, shockato e pronto a fare le barricate per il nuovo sopruso di Radio Padania.
L’aver maldestramente spostato il disturbo dalla frequenza di Radiorama-RadioNice su una frequenza che interferisce con gli amici e colleghi di Reteotto,
non muta di una virgola la grinta e la tenacia con cui sono pronto a supportare la battaglia legale, civile ed editoriale del collega Cazzato.
Sarebbe sbagliato ed inopportuno – oltre che miope e scellerato – un atteggiamento da parte di tutti gli editori salentini fondato sul mors tua vita mea. Dobbiamo essere uniti per essere forti nei confronti della reiterata violenza leghista avallata dall’atteggiamento di un Governo nazionale e regionale che tutela l’informazione parassitaria delle testate di partito e getta a mare gli editori locali a tutto vantaggio di chi, come la Lega, possiede una radio cosiddetta “comunitaria” che scippa le frequenze e fa concorrenza sleale. Difenderci l’un l’altro è la prima mossa per difendere le nostre aziende e quindi i nostri collaboratori, che sono una risorsa per il territorio.
Intelligenze che meritano rispetto e sostegno e che promuovono il Salento piuttosto che duettare sulle note delle danze “lumbard” con radioascoltatori razzisti e sprezzanti e dunque, lasciatemelo dire, ignoranti.

01/04/2011
di Paolo Pagliaro
Presidente
Movimento Regione Salento

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento