Pagliaro: “Emiliano ha la memoria corta”

8 Gennaio 2020, @ 8:08PM

“Sono curioso di capire se Emiliano vive sulla terra, in Puglia, o sulla luna, oppure nel paese dei balocchi, oppure ha semplicemente la memoria corta.Da quello che ha dichiarato vorrebbe chiedere un risarcimento miliardario a Trans Adriatic Pipeline per danno d’immagine e perché, ha anche detto, il danno è enorme e il vantaggio è zero per la Puglia. Eppure il gasdotto lo volle proprio la sinistra, la solita sinistra è il suo PD, di cui era segretario regionale, che governava e governa la Puglia, altrimenti TAP sarebbe approdato altrove.
Dunque Emiliano ormai ha dimenticato che TAP fu voluto da Nichi Vendola? Oppure finge perché è già in campagna elettorale e cerca consenso?
Ed è proprio il suo partito il PD ad aver avallato sempre quest’opera da Enrico Letta a Massimo D’Alema che parlò di inutili allarmismi a Matteo Renzi che lo definì un tubicino che non avrebbe creato alcun problema a San Foca e al Salento intero.
Il gasdotto, opera che può anche essere utile, nessuno lo mette in dubbio, doveva approdare altrove e non in quell’angolo di paradiso che stanno distruggendo.
Le lotte contro quel punto di arrivo a San Foca di TAP le abbiamo fatte noi, siamo stati noi a chiedere di cambiare con la Zona Industriale di Brindisi evitando 65 km di sfregi e profanazioni del nostro territorio, abbiamo chiesto noi di vigilare su qualsiasi forma di reato ambientale, abbiamo evidenziato che i nostri ulivi non dovevano essere toccati e siamo stati sempre in prima linea.
Adesso Emiliano si sente parte offesa e vorrebbe chiedere un risarcimento; ben venga il risarcimento ma certamente nessuno si prenda meriti”. Così Paolo Pagliaro Presidente Movimento Regione Salento.

Lecce, 8 gennaio 2020

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento

I prossimi appuntamenti

Cerca le date dei prossimi appuntamenti!