Pagliaro: “Alta capacità e alta velocità ennesimo bluff ai danni del Salento. Vergogna, l’Italia non finisce a Bari”

28 Marzo 2019, @ 10:51PM

«Tutti i nodi vengono sempre al pettine. Anche questo Governo svela il proprio disinteresse per il Sud, in modo particolare per il Salento. Lo avevamo evidenziato già leggendo il contratto che ha unito Lega e grillini, adesso però l’inutilità del ministro del Sud, Barbara Lezzi, che praticamente è incapace su ogni tema, su ogni situazione, su ogni decisione, è evidente. Ancora una volta il Salento è stato penalizzato. Mancano le infrastrutture ed i collegamenti e invece di studiare un modo per togliere quella pietra tombale sui trasporti regionali messa dal Governo Vendola nel marzo 2010 si continua a considerare il Salento come l’ultima ruota del carro non solo nazionale ma anche regionale. La questione relativa all’Alta velocità la affrontiamo da tanti anni ed è una delle battaglie che abbiamo combattuto contro tutti e tutto non fidandoci delle fredde rassicurazioni e delle scuse di ogni tipo accampate dal ministro di turno, da Fitto a Lupi a Delrio, adesso la Lezzi. Ben due ministri salentini, sigh! E continueremo a combattere fino a quando non otterremo quello che ci spetta. Come si può ancora pensare che il Salento debba subire passivamente tutti questi soprusi? L’Alta capacità per ora si fermerà a Bari e ci dicono diventerà reale solo nel 2026, per quanto riguarda l’estensione Bari-Lecce-Taranto la Lezzi ha assicurato che è stata finanziata, aveva detto la stessa cosa anche Fitto, quindi per il momento il Salento resta escluso anche da quello. Ed è inaccettabile che ancora non si parli di Alta velocità per il Salento; questo è un grave atteggiamento politico. Sono incapaci di usare le somme già stanziate dall’Europa e di pianificare nuovi investimenti per il sud. Qual è la funzione della Lezzi? Quella di leggere le carte che le passano? Si muova e sbatta i pugni per difendere il Salento, siamo stanchi di dover assistere a queste recite, a questi copioni già visti e rivisti. Basta! Quest’ennesimo bluff sull’Alta velocità e sull’Alta capacità potrebbe determinare il definitivo arretramento del Salento. Si muovano gli sconosciuti parlamentari salentini, si schiodino dalle sedie e combattano per avere giustizia per il proprio territorio martirizzato dall’incapacità e dalla mancanza di visione dei Governi che si sono succeduti in questi anni. Il Paese non può rimanere spaccato in due; da Bari a Santa Maria di Leuca la frattura rischia di diventare insanabile. Tutto ciò è vergognoso». Lo scrive Paolo Pagliaro, presidente del Movimento Regione Salento in una nota.

Lecce, 28 marzo 2019

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento

I prossimi appuntamenti

Cerca le date dei prossimi appuntamenti!