Immigrati sfruttati nel fotovoltaico in Salento: subito intervento di Amnesty, governo e confindustria.

23 marzo 2011, @ 2:35PM

La situazione del fotovoltaico nelle campagne del Salento mi preoccupa sempre di più come Presidente del Movimento Regione Salento.
Mi indigna l’aver appena visto in televisione le immagini dello sfruttamento dell’immigrazione da parte di signori spagnoli che hanno confuso il Salento per una terra di conquista senza regole e senza etica d’impresa.

Questa scandalosa pratica per cui chiediamo l’intervento immediato di Amnesty International, rappresenta anche una scandalosa concorrenza sleale. In questa direzione intervenga subito anche Confindustria.
Ma la causa di questo sistema drogato che ruota intorno al fotovoltaico impiantato sui nostri terreni agricoli per migliaia di ettari è da rintracciarsi nell’allargamento delle maglie di questo assurdo business da parte della Regione Puglia, che ha attirato (per quanto non dolosamente, ma con grave colpa) fenomeni criminali prima sconosciuti al nostro territorio.

Il Governo Nazionale, con i Ministri Fitto e Romani, intervenga subito azzerando gli incentivi per questi impianti e rivedendo in generale al ribasso gli incentivi per gli impianti sui terreni agricoli a favore di quelli sui tetti degli edifici.
Altrimenti la cosiddetta Puglia del sole trasformerà in pochissimo tempo il Salento nella colonia dell’illegalità “alternativa”. Un esito in-sostenibile contro cui combattiamo con forza.
Anche contro gli Schwarzenegger di casa nostra, che con il lanciafiamme di Terminator stanno radendo al suolo il Salento.

Movimento Regione Salento 23/03/2011
di Paolo Pagliaro

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento