Il turimo si costruisce non si inventa

31 marzo 2018, @ 1:07PM

Intervento del Presidente Paolo Pagliaro sul Quotidiano di oggi 31 marzo 2018

Il periodo pasquale per gli operatori turistici ha sempre rappresentato un test per capire quello che potrebbe essere l’andamento della stagione estiva. In questa primavera 2018, a pochi giorni da Pasqua, i segnali sono positivi per il comparto turistico nazionale e spiccano tra le mete più richieste Puglia e Salento. Bari, Lecce, Alberobello, Fasano, Polignano a Mare, Gallipoli, San Giovanni Rotondo, Otranto, Ostuni, Monopoli, Castellana Grotte e Martina Franca sono le mete più gettonate secondo dei dati rilevati dal motore di ricerca Trivago che pone in evidenza anche altri dati, uno su tutti mette in risalto la volontà del turista di organizzare con largo anticipo la sua vacanza e questo deve far riflettere; è proprio in questa intercapedine che bisognerebbe continuare a curare delle strategie in grado di confezionare un’offerta appetibile e personalizzata, creando un modello di coerenza e accoglienza che potrebbe essere adottato da tutto il Paese. Il sud quindi è una chicca per l’intero Paese ma ha bisogno di essere curato, non basta accogliere i turisti ma bisogna creare le basi per il loro ritorno e per farlo urge una politica mirata a ridare lustro alle regioni meridionali carenti sotto tanti punti di vista: dai trasporti pubblici alle condizioni delle strade, infrastrutture, illuminazione, segnaletiche, un’autostrada che si ferma a Bari, così come il Frecciarossa, e potremmo elencare decine di reali insufficienze. Però aumenta la domanda e per questo bisogna migliorare l’offerta, per continuare a crescere e per fare del “passa parola” un veicolo di promozione efficiente, che si rivela sempre un’ottima strategia di mercato, che si affianca a modi e metodi più scientifici mirati a portare nelle case dei futuri turisti un’offerta trategica e selettiva suddivisa per segmenti di clientela. D’altronde l’Italia può vantarsi di essere meravigliosa: mare e montagna, emozioni di colori nei borghi rurali, nei centri storici, esplosione di gusto con le tradizioni culinarie, delizia per i pensieri con gli innumerevoli spunti culturali dei nostri paesi e delle nostre città ricche di storia. Il turismo ormai è una vera e propria industria, compito della politica, però, è consentire una crescita di tutte le attività a esso collegate, direttamente o indirettamente, operando con parsimonia per consentire un equilibrio tra quello che si vuol far vedere e quello che si è realmente. Le basi ci sono tutte e sono rappresentate dal patrimonio naturale, artistico, e culturale, ora, però serve una programmazione e degli investimenti mirati a rendere moderna ed efficiente la nostra bellissima Italia.

#sud #salento #turismo

Lecce, 31 marzo 2018

 

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento