Il nostro no alle Trivelle sta diventando finalmente il no di tutti.

3 febbraio 2012, @ 3:22PM

Il No alle trivellazioni nei nostri mari è netto, senza se e senza ma.
Il Governo deve ascoltare e rispettare i territori, alcune leggi garantiscono interessi e offendono le popolazioni.
Lo abbiamo denunciato a settembre e molti non capirono la gravità della situazione con le trivelle davanti alle nostre coste, malgrado questo superficiale atteggiamento però, accettiamo l’appello alla mobilitazione lanciato in modo tardivo dal presidente della Regione Puglia.
Bene sta facendo finalmente Vendola a mobilitarsi e a promettere battaglia: lo ringraziamo per aver scelto di sostenere la nostra storica battaglia per la difesa del territorio.
Mi auguro che questo possa avere seguito senza strumentalizzazioni, con il coinvolgimento di tutte le parti politiche e di tutto il territorio.
Notiamo, senza troppa meraviglia, che anche tanti altri si sono accorti ormai della dannosità delle politiche baricentriche, come lo stesso assessore regionale Michele Pelillo ha evidenziato, arrivando ad auspicare la necessità della Regione Salento se le cose non dovessero cambiare presto, così come riportato in un’intervista al Corriere del Mezzogiorno di oggi.

03/02/2012
di Ufficio Stampa
Movimento Regione Salento

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento