I prefetti guidino il lavoro da fare per evitare l’isolamento del territorio dal resto dell’ Italia. Subito un tavolo tecnico per studiare e coordinare gli interventi.

18 novembre 2011, @ 4:49PM

Assistiamo con soddisfazione ad una mobilitazione generale sulla vicenda dei tagli operati da Trenitalia, così come noi avevamo esattamente auspicato.
L’unità d’intenti di istituzioni e rappresentanti della politica, dimostrata in queste ore su un fatto strettamente legato allo sviluppo del nostro territorio, testimonia chiaramente che quando si vuole davvero si può e si riesce a fare fronte unico, senza steccati e divisioni di parte.
Perciò, convinti come siamo che solo una battaglia bipartisan può consentire di scongiurare l’ennesimo scippo ai danni del Salento, riteniamo che si debba passare dalle parole ai fatti.
Non basta, infatti, la pur apprezzabile mobilitazione verbale sulla questione dei tagli al sistema ferroviario, ma occorre una linea comune delle iniziative da mettere realmente in campo.

Chiediamo, pertanto, ai Prefetti di Lecce, Brindisi e Taranto di convocare un tavolo interprovinciale, attorno al quale possano riunirsi e incontrarsi tutti gli eletti, le forze politiche e amministrative a diversi livelli per cooperare sotto un unico segno e rafforzare le possibilità di ottenimento di risultati concreti.
Le Prefetture, con la loro autorevolezza, possono e devono attuare un’attività di coordinamento del lavoro da svolgere, per respingere questa tendenza che inesorabilmente rischia di condannare all’isolamento il salento, le nostre città e i nostri cittadini.

18/11/2011
di Paolo Pagliaro
Presidente
Movimento Regione Salento

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento