Documento programmatico.

11 febbraio 2011, @ 5:56PM

La decisione della Corte di Cassazione, sebbene abbia apparentemente rallentato il nostro progetto, ha sancito il principio che il referendum dovrebbe tenersi, non nell’intera Puglia ma solo nelle province di Brindisi, Lecce e Taranto. La Corte ha ritenuto che alcune delibere non siano complete, in quanto non è espressa in modo chiaro la volontà dei consigli comunali di istituire la Regione Salento contestualmente alla richiesta di indizione del referendum.

Il percorso, pertanto, rimane invariato. Il nostro impegno ne esce rafforzato, nel convincimento diffuso della assoluta bontà del progetto riformista che stiamo proponendo che va nella direzione del federalismo e comporterà innumerevoli benefici per i cittadini del Salento.

Da questo punto, quindi, ripartiamo con lo stesso impegno profuso fino ad ora, anzi rafforzato dalla certezza che la Regione Salento si può e si deve costituire.

Abbiamo raggiunto un grande obiettivo. La questione salentina oggi è centrale.

Adesso è giunto il momento di dimostrare che siamo uomini in carne ed ossa, con un’anima, un cuore e gli attributi giusti per andare sino in fondo.

Al momento non sara’ presa alcuna decisione in merito alla nostra eventuale partecipazione nelle campagne elettorali. Sarà l’assemblea il nostro luogo di confronto e di decisione. La politica è un interlocutore importante, e come tale ci dobbiamo con essa relazionare. Ma al di là della strategia complessiva del Movimento, che dovrà partire dal rispetto da parte di terzi dei nostri valori e del nostro sogno, le scelte dei singoli saranno rispettate. Singoli in tanti casi rafforzati nella visibilità, nella qualita’ delle relazioni e nello spessore umano e politico dalla militanza nel Movimento. Singoli Liberi di continuare a combattere questa battaglia in qualsiasi schieramento, in qualsiasi competizione elettorale.

Liberi anche di abbandonare, di svegliarsi dal sogno. Purché tutto avvenga nella trasparenza e nell’onestà: anche per questo noi siamo Novità Politica.

Sulla scorta di questa convinzione, sulla scia di un sogno che è vivo e perseguibile, nella continuità di un impegno che è per noi irrinunciabile, IL MOVIMENTO REGIONE SALENTO AVVIA OGGI LA CAMPAGNA DI TESSERAMENTO 2011.

Le tessere avranno un costo simbolico di 10 euro per gli associati ordinari, 5 euro per i giovani fino a 30 anni e i seniores oltre i 65 anni, 50 euro per i dirigenti, 100 euro per i sostenitori e da 500 a 1.000 euro per le tessere Gold, introiti che serviranno a sostenere le spese di sovvenzionamento delle iniziative del momento.

La Direzione del Movimento Regione Salento approva all’unanimità questo documento, nella certezza che costituisca la pietra miliare di un rinnovato slancio che consacrerà la sua forza dirompente.

11/02/2011
Direzione Movimento Regione Salento

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento