Chi più ne ha più ne metta. Sembra di tornare al Medioevo

3 aprile 2013, @ 1:20PM

La Puglia si distingue ancora una volta, in negativo.
E mentre si tenta di trovare una qualche soluzione per il futuro del Paese e dei cittadini c’è chi si gode i suoi molteplici incarichi elettorali. Sono ben 11 in Puglia che ancora ad oggi non hanno sciolto il nodo dell’incompatibilità.
Lo sa bene l’on. Vendola, eletto deputato e ancora Presidente della Regione Puglia in carica, (una carica di nome, perché di fatto…), e lo sanno bene anche molti consiglieri-deputati-assessori-senatori.

Al mercato della vacche funziona così. Meglio abbondare, non si sa mai.
La lotta all’accumulo di incarichi e privilegi è il punto di partenza per l’ammodernamento delle istituzioni e il recupero della dignità perduta della politica. Ma non è una battaglia di tutti evidentemente.

E così noi del Movimento Regione Salento ci troviamo davanti a questo brutto spettacolo, proprio nei giorni in cui la nostra battaglia di civiltà ci porta a portare avanti il progetto dell’intitolazione dell’Università del Salento alla nobile figura di Giuseppe Codacci Pisanelli. Che figuraccia fanno i nostri amministratori davanti a tale personalità della Storia.
Ci sarebbe solo da sbiancare dalla vergogna.
Ma invece nessuno si vergogna più, il segno è stato oltrepassato da tempo.

03/04/2013
di Paolo Pagliaro
Presidente
Movimento Regione Salento

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento