Che fine faranno i 5000 malati invisibili ?

23 luglio 2013, @ 5:57PM

“Apprendiamo la notizia dai media locali la imminente chiusura del centro IMID” la struttura specialistica per la cura delle malattie immunomediate – afferma Tonia Erriquez, Coordinatrice Femminile del MRS – un centro terapeutico presente a Campi Salentina che si occupa di controllare specifiche patologie invalidanti tenendo sotto stretto controllo terapeutico piu di 5000 malati ‘invisibil’ presenti sul territorio nazionale”.

“Noi, come MRS – continua Erriquez – vogliamo essere vicini a chi da anni ha migliorato radicalmente la propria qualità di vita grazie alle cure e ai ricoveri presso il prestigioso centro, ricordando che per questi malati ‘invisibili’ non esistono aiuti, non esistono riconoscimenti di queste rare patologie invalidanti e quindi, per chi sopporta già questa sofferenza, è assurdo che si veda togliere anche la terapia con la chiusura di questo centro”.

“E’ un incubo – afferma Anna D’Amico Coordinatrice Femminile del MRS di Brindisi – oltre che un’ingiustizia! Non possiamo e non dobbiamo stare fermi ad attendere che la giustizia faccia il suo corso mentre i malati subiranno una condanna fisica oltremodo ingiusta”.

Chiediamo alle istituzioni competenti l’immediata riapertura del centro IMID che in questi anni ha curato centinaia di pazienti provenienti da tutta Italia ed è stato considerato dalla stessa Regione Puglia un modello da tutelare.

23/07/2013
di Ufficio Stampa
Movimento Regione Salento

Posted by
Categories: Articoli

Nessun commento all'articolo
Lascia un commento